Fiera: mille padovani a Cinquestelle

Sono stati mille, secondo gli organizzatori, i padovani presenti due settimane fa in fiera all’incontro con dieci parlamentari del Movimento 5 Stelle. Nomi più o meno conosciuti fra cui spicca Riccardo Fraccaro, che nel dicembre 2013 aveva scoperchiato il vaso di Pandora degli affitti d’oro, e Paola Taverna, la deputata divenuta celebre per la violenza del discorso diretto a Matteo Renzi nel giorno dell’insediamento come Premier. Tra il pubblico i candidati sindaci nei comuni della provincia di Padova e cittadini di tutte le età: ‹‹Ho 84 anni ma ci voglio credere ancora in un’Italia diversa. – spiega la signora Lorenza – Grillo urla troppo per i miei gusti ma questa è l’unica possibilità che abbiamo per cambiare questo paese››. ‹‹Ho portato anche Davide che ha due anni perché è dalla sua generazione che può partire il cambiamento – racconta Matteo – noi ormai siamo troppo vecchi, “da rottamare”, come direbbe qualcuno››. Molti i temi trattati nell’incontro, sia a livello locale che a livello nazionale, tra cui la sicurezza nel capoluogo, presente nel programma di tutti i candidati sindaci: ‹‹Dobbiamo rifondare la politica dal territorio – spiega il Portavoce M5S di Padova – per quanto riguarda la tematica della sicurezza a Padova, noi vogliamo intervenire in un’ottica di legalità, portando il rispetto della legge dai palazzi del potere alla strada. Quando diciamo “tutti a casa” intendiamo tutti coloro che non rispettano la legge››. A poche decine di metri di distanza c’era la festa del movimento Indipendenza Veneta e il deputato Fraccaro si dichiara favorevole ad un decentramento del potere: ‹‹io non sono per l’indipendenza ma per gli “Stati Uniti d’Italia”: il Veneto dovrebbe ottenere l’autonomia come il Trentino per valorizzare le differenze e i governi locali. Ma solo prendendo più del 30% alle europee, divenendo così il primo partito italiano, potremo cambiare questo paese scardinando il sistema››.

Tito G. Borsa

 

Immagine

Tito Borsa

Autore di Un silenzio italiano (Cleup, 2017), studio alla Scuola di Giornalismo della Luiss a Roma. Ho fondato La Voce che Stecca e l'ho diretta fino al 30 settembre 2017.

Shares