Massimo Fini – Una vita

Una vita. Un libro per tutti. O per nessuno
Massimo Fini
Marsilio editore – 2015 – 17 euro

cover

«Massimo Fini viene di lontano. Non soltanto come maestria di scrittura, ma anche per ricchezza di esperienze. Ha le mani pulite. Non rispetta le regole. Non sta al gioco. Ed è questo che dà tanta forza alla sua frusta». Iniziamo questa recensione con una citazione di Indro Montanelli, riprendendola dalla quarta di copertina dell’autobiografia di Massimo Fini, giornalista de L’Europeo e dell’Indipendente, e ora firma del Fatto Quotidiano. Quasi 75 anni di vita che si intrecciano indissolubilmente con la Storia italiana dall’ultimo dopoguerra a oggi. Pur non essendo appassionati di autobiografie – spesso cadono nell’autocelebrazione – salviamo ed elogiamo quella di Massimo Fini perché, come abbiamo detto, mette in risalto tutte le pecche e le contraddizioni del nostro paese repubblicano.
Intellettuale mai al servizio del potere e sempre
controcorrente
, Fini è riuscito sempre a rimanere coerente con se stesso, spesso pagandone anche le conseguenze. E sono la coerenza e il rifiuto ad ogni compromesso a qualificare un buon giornalista; oltre alle doti di scrittura.
Un grande libro di un grande giornalista, si poteva avere di più?
VOTO nuvole

La Voce che Stecca

Articoli non firmati o scritti da persone esterne al blog

Un pensiero riguardo “Massimo Fini – Una vita

I commenti sono chiusi

Shares