Gente strana i berlusconiani

berlusco

Gente strana i berlusconiani: gioiscono delle vittorie giudiziarie di Pirro incassate dal loro padrone e non si accorgono che il partito è allo sbando. Godono adesso di una vittoria scontata: come si fa a perdere dopo aver cambiato le regole del gioco? Ma i berlusconiani sono così: come le falene che seguono la luce d’estate e per poi finire fulminate da una trappola che non era diretta a loro. Non gliene possiamo fare una colpa: l’ingenuità è presente in ognuno di noi. Ma, a dire il vero, nei berlusconiani c’è un concentrato di ingenuità da guinness world record: come si fa ancora a credere al padrone dopo che ogni sua promessa è stata smentita, ogni sua verità si è rivelata balla ed ogni sua scusa è risultata vana in tribunale. Si può sempre gridare al complotto della sinistra che ha come vittima l’imprenditore che si è fatto da solo; balle pure queste: quando mai, negli ultimi 20 anni si intende, la sinistra è riuscita a realizzare un proprio intento? Ci chiediamo questo sperando che non si prefiggessero lo scopo di favorire Berlusconi. Ma, siamo nel paese delle banane, e ogni cosa è lecita; anche non capire niente. O fare finta.

Tito Borsa

Tito Borsa

Ho fondato La Voce che Stecca e la dirigo dal 19 aprile 2014. Scrivo ogni mese sul Borghese e ogni tanto sul blog Sostenitore del Fatto Quotidiano. Una laurea in Filosofia all'Università di Padova

Shares