L’album omonimo degli Oltrevenere

Oltrevenere
Oltrevenere
(R)esisto distribuzione – 2015

image

Gli «Oltrevenere» sono una band vicentina formatasi nel 2009, composta da Michele Santagiuliana (voce), Gian Matteo Raoss (chitarra), Manuel Pace (basso), Davide Prebianca (batteria); nel luglio dello scorso anno è uscito il disco omonimo: 11 brani di puro rock, incentrati sul rapporto intricato tra bene e male, tra vendetta e sentimento, come suggerisce il titolo della sesta traccia, Rage and Love (forse un omaggio ai Green Day?).
I ritmi sono serrati dall’inizio alla fine e i brani sono ben strutturati, anche se con riff piuttosto prevedibili, sulla scia dell’hard rock odierno, almeno fino a L’albero delle mele, intermezzo elettronico che stupisce l’ascoltatore. L’originalità degli «Oltrevenere» si basa sulla combinazione tra queste melodie e testi liberamente ispirati alla canzone d’autore italiana, un connubio che funziona, con cui la band esprime la rabbia e la desolazione del nostro tempo. Libero sguardo dal punto di vista del testo è forse il brano meno riuscito, mentre la scelta di Colt-Love come primo singolo si rivela quanto mai azzeccata: un brano fondato sul binomio amore-morte con un ritornello che si fissa nella mente. Le fondamenta sono solide: siamo sicuri che i prossimi lavori degli «Oltrevenere» non ci lasceranno delusi.

baldissarti

Shares