Domenico Maurantonio: due mesi senza un perché

11012376_963740936970818_687084626104265040_n

Due mesi fa, all’alba del 10 maggio, moriva Domenico Maurantonio in circostanze ancora tutte da chiarire. Eraldo Stefani alcuni giorni fa si è mostrato fiducioso degli esiti delle indagini: «Tra qualche giorno avremo delle novità concrete e sapremo perché è volato giù». Il ragazzo era in gita con la sua e un’altra classe a Milano per l’Expo ed è morto volando giù dal quinto piano dell’albergo dove alloggiava.
In questi due mesi si sono susseguite ipotesi su ipotesi, articoli di giornalismo e pezzi di puro sciacallaggio, emerite idiozie e illazioni verosimili ma niente di definitivo. Ci auguriamo che si giunga presto alla verità, soprattutto per Antonia e Bruno, i genitori di Domenico: già perdere un figlio in questo modo è quanto di peggiore possa succedere a un genitore, ma non sapere la verità è una sofferenza ancora maggiore.

La Voce che Stecca

Articoli non firmati o scritti da persone esterne al blog

Shares