Lilli Gruber – Tempesta

Tempesta
Lilli Gruber
Rizzoli – 2014 – 19 euro

3071957-9788817075671

Nell’ultimo libro di Lilli Gruber, uscito per Rizzoli ad ottobre dell’anno scorso, continua la narrazione della storia travagliata della sua famiglia, iniziata con il volume precedente Eredità, del 2012. Il teatro storico è quello della seconda Guerra Mondiale, tra Berlino e Bolzano, durante gli ultimi tre anni del conflitto.
Indubbiamente interessante – per molti anche inedita perché marginale rispetto alla grande tragedia nazionale – la lacerazione vissuta dalla popolazione sudtirolese, costretta a scegliere tra il fascismo e l’italianizzazione da una parte, e il nazismo con il conseguente abbandono della propria terra e della propria casa dall’altra. L’autrice racconta tutto questo attraverso le complicate e dolorose vicende dei protagonisti, la prozia Hella e Karl, coniugando la memoria storica e l’immaginario, la ricerca, le interviste e il romanzesco.
Il risultato globale non è sempre convincente: mentre i capitoli dedicati ai giorni nostri e alle testimonianze, quindi le parti strettamente storiche, appaiono sempre interessanti e riuscite anche da un punto di vista stilistico, il resto manca di spessore letterario e i personaggi di approfondimento psicologico. In poche e povere parole manca il romanzo laddove l’autrice pretendeva che ci fosse, e non è poca cosa. Possiamo dire semplificando che la stoffa della giornalista ha vinto su quella della scrittrice?

 

La Voce che Stecca

Articoli non firmati o scritti da persone esterne al blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares