La Voce si rinnova, l’appello ai lettori

Carissimi lettori,
La Voce che Stecca si rinnova: da giovedì 1 ottobre inizieremo un percorso di cambiamento per fornirvi un prodotto sempre più completo e adatto alle vostre esigenze.
Non è sempre facile capire dove ci si deve dirigere e soprattutto seguire i bisogni di chi ci segue senza però abiurare alla nostra essenza; per questo motivo vi chiediamo di essere più presenti con i vostri commenti, positivi o negativi che siano: siamo umani, e soprattutto siamo dei pivellini, quindi – pur con tutta la buona volontà che ci contraddistingue – non siamo esenti da errori. È vostro «compito» di lettori, e di nostri unici padroni, bacchettarci quando ce lo meritiamo. Storpiamo Pulitzer affermando che «I lettori sono i cani da guardia dei blogger liberi».
Pur preferendo svelarvi nei prossimi giorni, quando saranno più concrete, le principali novità, vi anticipiamo comunque alcune cose:
1. Intendiamo ampliare la Redazione con nuovi collaboratori e con nuove figure che ci aiutino anche nelle mansioni non strettamente legate alla stesura degli articoli.
2. Verranno inaugurate nuove rubriche che aggiungeranno materiale all’offerta di questo blog, contemporaneamente ne verranno soppresse/modificate altre.
3. Vorremmo ampliare lo spazio dedicato alle vostre lettere. Per questo motivo vi chiediamo di partecipare di più alla vita della Voce.

10917624_1405227359770191_755099595_n

Concludo chiedendovi di mandarci le vostre idee: cosa manca a questo blog? Quali sono i suoi punti di forza che andrebbero potenziati? Scriveteci compilando il form sottostante, entro domenica 20 settembre.
Grazie a tutti voi per il continuo supporto!

Tito Borsa

Giornalista praticante. Autore di Un silenzio italiano (Cleup, 2017), studio alla Scuola di Giornalismo della Luiss a Roma. Ho fondato La Voce che Stecca e l'ho diretta fino al 30 settembre 2017.

Un pensiero riguardo “La Voce si rinnova, l’appello ai lettori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares