Il mantra: «Noi non vogliamo i migranti»

amir

Pare buffo che, nel 2015, con l’immigrazione che sta raggiungendo numeri impressionanti, ci sia ancora qualcuno che dice: «Ma noi i migranti non li vogliamo». Costui non sa di cosa sta parlando, e dimostra di ignorare che il «problema» dell’immigrazione è semplicemente irrisolvibile: sarebbe tanto bello che gli immigrati – clandestini o meno non importa – rimanessero a casa propria, penso che ne sarebbero felici anche loro. Purtroppo però questo esodo non è destinato a diminuire nel breve periodo, anzi, dicono in molti, non potrà che aumentare. Quindi il fatto che qualcuno non voglia gli immigrati è del tutto irrilevante, anzi, chi esibisce questa come ragione primaria per fermare gli sbarchi ha perso ogni contatto con la realtà. I migranti ci sono, ci saranno e saranno sempre di più, bisogna – realisticamente – prenderne atto e capire come evitare quella guerra fra poveri che sta nascendo nei paesi in cui gli stranieri giungono in maggior numero. Un po’ di Realpolitik senza demagogia e allarmismi è la medicina giusta. Se qualcuno si lamentasse urlando al mondo «Io non voglio la forza di gravità», cosa pensereste di lui?

Tito Borsa

Giornalista professionista e fotografo. Ho pubblicato vari libri tra storia, inchiesta giornalistica e fotografia

Rispondi

Shares