L’Eicma: moto e piloti in mostra a Milano

Ogni anno un imperdibile appuntamento fa accorrere gli appassionati di motori a Milano: l’Eicma, la più grande esposizione di moto a livello mondiale.
Anche quest’anno (19/22 novembre) erano presenti tutte le due ruote con cui i grandi campioni, di tutte le categorie, hanno corso durante la stagione appena conclusa. È proprio questa la magia dell’Eicma: poter entrare a diretto contatto con i motori e tutto ciò che li riguarda. Si possono pure trovare i propri piloti preferiti negli stand, fare con loro una foto e avere il loro autografo.

12312526_1065109440168622_1282180551_n


Tuttavia, le grandi polemiche scaturite dall’ultimo mondiale di MotoGp non si sono ancora placate, anzi, forti tensioni e discussioni accese hanno accompagnato anche l’Eicma. È parso strano a giornalisti, addetti ai lavori e visitatori, che sia stata esposta la moto di Daniel Pedrosa e non quella del campione Marc Marquez. Una decisione, per alcuni, data dalle polemiche che hanno riguardato il pilota spagnolo dopo lo scontro con Valentino Rossi. Altri invece, più malevoli e maliziosi, pensano ad un possibile allontanamento della Honda dal pilota, che grazie alla sua condotta discutibile, sembra aver fatto perdere una voragine di guadagni e sponsor alla casa giapponese.
Un altro evento che ha impensierito gli spettatori è stato il gelo sceso in conferenza stampa tra Valentino Rossi e Jorge Lorenzo, che, come da rito, dopo aver presentato le nuove moto proposte da Yamaha per l’anno 12243525_1061333377212895_9055111228293202716_nventuro, non si sono neppure guardati in faccia. Questo comportamento mostra che forse tra i due l’ascia di guerra non è ancora stata sepolta e che probabilmente nel prossimo campionato ne vedremo delle belle.
Un’altra parte fondamentale dell’esposizione, che attrae grandi e piccini, è quella degli spettacoli all’aperto che l’Eicma offre. Infatti all’esterno è presente una pista dove i piloti danno dimostrazione della propria bravura a suon di sorpassi e acrobazie. Grande rilievo ha avuto la vittoria del campione italiano Morgan Lesiardo, che è riuscito a conquistare gli Internazionali d’Italia Sx e l’Europeo Sx (il campionato italiano ed europeo di supercross), dando prova di una grande maestria nella guida e riuscendo a battere i francesi Stephen Rubini e Calvin Fonvieille. Lesiardo è riuscito ad affascinare anche gli spettatori dell’Eicma.
Per quanto riguarda invece le moto esposte, la più spettacolare è stata la Ducati XDiavel, che è stata eletta infatti la moto più bella del Salone 2015. Come dice anche il nome, questa moto è un vero e proprio diavolo incarnato in una supersportiva, ma nonostante questo la casa italiana è riuscita, grazie al motore Testastretta a fasatura variabile DVT 1262, a mantenere omogeneità e corposità nell’erogazione, fluidità ai bassi regimi e prestazioni da sportiva. In altre parole il capolavoro di Ducati è stato riuscire a far combaciare le caratteristiche tipiche di una Cruiser, ovvero l’andatura a bassa velocità e le caratteristiche pedane avanzate, con la velocità. Inoltre la XDiavel è la prima moto di Borgo Panigale ad utilizzare una trasmissione finale a cinghia e ciò ci fa capire quanto la casa italiana stia puntando all’innovazione.
Un’altra creazione Ducati che ha saputo suscitare emozioni nei visitatori 11218470_1059983174014582_7936895117148401224_nè stata la 959 Panigale. Con questa moto gli ingegneri italiani sono stati in grado di abbinare leggerezza, facilità e velocità di guida, come nella versione precedente, riuscendo a migliorarne la coppia, la stabilità e la trazione. Questo significa che il nuovo bolide Ducati risulta stabile nella guida ed è in grado di seguire i movimenti del motociclista come un guanto.
Infine un altro capolavoro dell’ingegneria è la Honda CRF1000L Africa Twin, una rivisitazione aggiornata delle moto anni ’90, che mira ad essere adatta per ogni occasione. La moto presenta una soluzione già usata sulle quattro tempi da cross: il motore bicilindrico fontemarcia, caratterizzato da un unico albero a cammes posizionato sulle valvole di aspirazione. Tale innovazione è stata pensata per rendere questa moto un mezzo versatile e semplice per gli appassionati. Il punto forte di questa Honda, infatti, è l’equilibrio raggiunto anche grazie al telaio a semi-doppia culla in acciaio e all’abbassamento del baricentro del mezzo.
L’Eicma è stato, anche quest’anno, l’evento ideale per chi ama i motori e ha saputo sorprendere nuovamente con le proprie novità. Pertanto gli appassionati aspettano con ansia l’esposizione del prossimo anno, sperando che sia irripetibile e sensazionale.

Nella seconda foto: Luisa Bizzotto con Nicky Hayden

Luisa Bizzotto

Laureata all'Università di Padova Ingegneria Chimica e dei Materiali, frequento il corso internazionale Susteinable Technologies and Biotechnologies for Energy and Materials presso l'Almamater Studiorum Università di Bologna. Scrivo per La Voce che Stecca dal 16 luglio 2015 e su queste pagine mi occupo di cultura, musica e sport, ma soprattutto di scienza, la mia passione.

Un pensiero riguardo “L’Eicma: moto e piloti in mostra a Milano

Rispondi

Shares