Il capolavoro di Emma Morton: «Daddy Blues»

Daddy Blues
Emma Morton
Sony Music – 2014

download

Immeritatamente esclusa dalla scorsa edizione di X Factor, Emma Morton si rifà con un Ep straordinario distante anni luce da quel pop da bambocci del vincitore Lorenzo Fragola. Jazz, Blues e R&B si fondono in 6 canzoni in cui la scozzese trapiantata in Toscana dà il meglio di sé: dalla scatenata Daddy Blues che apre l’album alla sexy Billy Jean che lo chiude: uno dei pezzi di maggior successo di Michael Jackson, Emma Morton lo reinterpreta con voce suadente e decisa ricordando la prima Amy Winehouse. Un disco «fuori dal tempo» che purtroppo non ha avuto il successo che merita: troppo lontano dal già sentito e troppo poco commerciale per le trasmissioni televisive, troppo elitario per le masse. La Morton, che alle audizioni di X Factor si era presentata con Pop porno del Genio, riesce a dimostrare di avere un grande talento e che forse la sua esclusione dal talent è data dal fatto che non è popular come il moccioso catanese. L’inedito Daddy Blues, composto e eseguito con il compagno Luca Giovacchini, è davvero una perla purtroppo destinata ai pochi che decidono di ascoltare Emma Morton, troppo sottovalutata e troppo snobbata dai grandi ambienti. Chissà che qualcuno dei giudici non si stia mangiando le mani.

Tito Borsa

Ho fondato La Voce che Stecca e l’ho diretta fino al 30 settembre 2017. Una laurea in Filosofia all’Università di Padova e molti progetti per il futuro.

Shares