Fanny Chiarello – «Il caso Carlotta Delmont»

Il caso Carlotta Delmont
Fanny Chiarello
Clichy edizioni – 2015 – 15 euro

imageItemSiamo nel 1927 a Parigi. Carlotta Delmont, cantante lirica all’apice del suo successo, scompare misteriosamente, lasciando attoniti amici, fan, stampa e polizia. Per due settimane lacapitale francese si chiede dove sia finita la diva, fino a quando la Delmont riappare misteriosamente come era sparita. Ma la vicenda non finisce qui: i giornali scandalistici non le lasciano tregua, lanciandosi in teorie e in supposizioni per fornire una motivazione di quanto è avvenuto. Questo segnerà il declino della cantante, che diventerà una leggenda vivente a causa della scomparsa e della riapparizione e non per le sue doti artistiche: un momento di debolezza basterà a segnarle la vita per sempre.
Fanny Chiarello, scrittrice francese nata a Lille nel 1974, esordisce in Italia con questo giallo molto particolare: non un romanzo, bensì un insieme di documenti che catapultano il lettore nella realtà parigina degli anni ‘20 del Novecento. La voce dell’Autrice scompare per fare spazio a quella della protagonista che, attraverso poesie, pensieri e lettere, descrive se stessa e la propria situazione. Non mancano gli articoli di giornale sulla scomparsa di Carlotta e nemmeno le voci di persone più o meno coinvolte nella vicenda.
Piccola nota finale: la traduzione de Il caso Carlotta Delmont è l’esito di un laboratorio di traduzione condotto dai docenti Michela Landi e Marco Lombardi nell’ambito del Master in Teoria e pratica della traduzione all’Università di Firenze. Si tratta quindi di un lavoro collettivo, frutto della collaborazione di molti giovani. Non si può dire che la traduzione ne risenta: il tono è fresco e incuriosisce e attrae il lettore pagina dopo pagina. Non possiamo nominare tutti gli studenti che hanno partecipato ma, come fa l’Editore stesso, citiamo Liliana Arrabito e Valentina Palazzi, che si sono occupate delle parti più corpose del volume.

La Voce che Stecca

Articoli non firmati o scritti da persone esterne al blog

Rispondi

Shares