Nervovago – Il Clan Rocket

«Il Clan Rocket»
Nervovago
(R)esisto Distribuzione – 2016 Nervovago_Il-Clan-Rocket_recensione_music-coast-to-coast

I Nervovago sono un gruppo rock pisano nato nel 2011; fino ad ora hanno subito due cambi di formazione, trasformandosi in un duo, e hanno pubblicato due dischi, sempre per (R)esisto Distribuzione: il primo album è del 2013, «D.a.l.ì. – Dolce Allucinazione Lenta Indigestione», il secondo è uscito nel febbraio di quest’anno: si tratta di «Il Clan Rocket», composto da 12 brani inediti.
Rispetto al primo singolo della loro carriera, Senza te, si nota una notevole maturazione, nella musica e nei testi, già dalla prima traccia, una sorta di incitamento a passare al lato oscuro («Un poeta maledetto/un fiore del male/vivo in questa darkside/e qui non entra più nessuno»). La voce di Luca Scopetti, dal timbro inconfondibile, è il vero marchio di fabbrica di tutto l’album e si muove tra rock e strofe molto veloci, dal ritmo quasi rap, mostrandosi sempre a proprio agio. L’album gioca su citazioni e rimandi alla cultura pop contemporanea (da Geordie Shore a Breaking Bad), quasi a volerla rovesciare, come il cono gelato in copertina, ma non convince fino in fondo, per i testi ripetitivi e per i riff pressoché identici di canzone in canzone – elementi su cui si potrebbe investire maggiormente.

La Voce che Stecca

Articoli non firmati o scritti da persone esterne al blog

Rispondi

Shares