I segreti della sedicente Aristocrazia nera

L’Aristocrazia nera
Riccardo Tristano Tuis
Uno Editori – 2016 – 16,70 euro

l-aristocrazia-nera-ricardo-tristano-tuisUn viaggio nella storia alla ricerca delle tracce lasciate dall’Aristocrazia nera, un gruppo estremamente circoscritto di persone che è riuscito nei millenni a influire su tantissimi grandi eventi della Storia. Quella di Riccardo Tristano Tuis è un’«indagine metastorica», come l’autore stesso definisce il proprio lavoro, che parte dai Fenici per approdare nella Serenissima passando per l’impero romano, e che infine si spinge sino agli «ismi» novecenteschi del cristianesimo e all’economia finanziaria del Duemila. «Il nuovo modo di fare guerra non è più tra due eserciti ma tra l’esercito globale del Nuovo Ordine Mondiale […] e le popolazioni civili, proprio come nelle distopiche società narrate dai famosi scrittori Eric Arthur Blair, meglio noto come George Orwell, e Aldous Huxley, entrambi appartenenti alla sovversiva Fabian Society», spiega Tuis. Altrettanto importante è la Nota per il lettore, inserita in testa all’opera: l’autore consiglia «di leggere con serenità le informazioni qui presentate che in alcuni momenti potrebbero coinvolgere emotivamente il lettore. Lo scopo di quest’opera è informare […] ma queste informazioni non devono generare emozioni quali paura, rabbia o incredulità». Il risultato della ricerca «metastorica» di Tuis è un libro avvincente a cui si può credere o meno (e chi scrive è situato nella seconda barricata) che senza ombra di dubbio mostra la coincidenza di eventi, il collegamento tra fatti e una sottile linea nera che è sempre presente nel nostro passato come nel nostro oggi. Questa sedicente Aristocrazia nera ha tessuto un’intricata rete che lega le religioni con i movimenti spirituali e le società segrete con la politica e i servizi segreti, e Riccardo Tristano Tuis si prende l’arduo onere di dispiegarci questa fitta trama occulta.

La Voce che Stecca

Articoli non firmati o scritti da persone esterne al blog

Rispondi

Shares