Un classico di Conrad torna in libreria

Racconti dell’inquietudine
Joseph Conrad
Edizioni Clichy — 2016 — 10 euro

arton143602La vita di Joseph Conrad (1857-1924) fu un lungo viaggio intorno al mondo durato 24 anni e poi un viaggio trentennale nella memoria di quello precedente. Clichy edizioni ci propone un grande classico purtroppo introvabile che riguarda l’implacabilità dei destini umani. La lunghissima ed estremamente prolifica produzione di Conrad, più di 30 romanzi e molte raccolte di racconti (in inglese, che non era neppure la sua lingua madre), ha portato a una svolta irreversibile nella narrativa mondiale del Novecento. Il mare, il viaggio, la sofferenza e gli uomini più diversi del mondo sono la materia di cui scrive Conrad grazie alle sue esperienze vissute e non soltanto — come invece succede di solito — immaginate. 5 racconti per circa 250 pagine, uno spaccato incredibilmente avvincente e coinvolgente dell’esistenza dell’Autore che prende il lettore per mano per portarlo all’interno del suo mondo, fatto di viaggi e di avventure. L’autore, tra l’altro, di Cuore di tenebra (da cui è stato tratto il film Apocalypse now) ha lo stile del giornalista e la grazia del poeta, scrive con i dettagli del reportage e il coinvolgimento del diario. Il risultato, nei Racconti dell’inquietudine come in quasi tutta la sua opera, è una prosa incredibilmente agile e avvolgente, fatto straordinario se si pensa che — come già detto — l’inglese non era la sua lingua madre, essendo egli nato in Polonia. Clichy ci dà l’opportunità di leggere un capolavoro della letteratura, un libro che non può mancare nella biblioteca personale di uomini di cultura come di non addetti ai lavori. L’ottima traduzione di Sara Donegà restituisce anche in italiano tutte le caratteristiche principali dello stile di Conrad, celando abilmente l’intervento — necessario nella sua invasività — della traduzione. Un’opera imperdibile a un prezzo umano, un’occasione da cogliere per assaporare una delle opere più belle di un membro dell’Olimpo della letteratura.

La Voce che Stecca

Articoli non firmati o scritti da persone esterne al blog

Rispondi

Shares