Elezioni: Cecilia Alfier ci riprova con il Pd

Abbiamo ricevuto in questi giorni non poche mail di lettori perplessi per aver visto la nostra Cecilia Alfier in lista alle elezioni comunali di Albignasego, comune nei pressi di Padova. Ebbene sì, da qualche giorno la notizia è ufficiale: il candidato sindaco del Partito Democratico sarà Paolo Alfier e come consigliere comunale viene proposta la nostra Cecilia, sua figlia.
Chi scrive, i nostri lettori più affezionati lo sanno, ha sempre dichiarato che il nostro lavoro e la politica sono due mondi inconciliabili: come si può raccontare o giudicare qualcosa se non si è spettatori imparziali, dotati quindi del necessario distacco?

Cecilia Alfier

Purtroppo però, forse è un mio difetto forse no, non sono mai stato autoritario, quindi non ho voluto mettere Cecilia di fronte alla scelta «o noi o le elezioni». Non mi sembra giusto e credo che esista un compromesso che rende tale comportamento non necessario nella sua durezza.
La prima cosa da fare è quindi avvisare voi lettori: Cecilia Alfier non ha mai nascosto di essere un’attivista del Pd e ora vi comunichiamo che è candidato consigliere comunale del Partito Democratico alle elezioni amministrative di Albignasego, che si terranno il mese Schermata 2016-05-13 alle 16.16.57prossimo. L’appartenenza politica è una delle cose che ci divide: lei la mostra, io la rifuggo; lei partecipa, io preferisco giudicare i fatti e non le opinioni. Ma va bene così: solo idee discordanti di persone ugualmente pensanti possono garantire il pluralismo che ha fatto della Voce quasi un unicum.
La seconda cosa da fare è cercare di evitare un (seppur improbabile) conflitto di interessi: Albignasego è un comune medio-piccolo della provincia padovana ed è assolutamente improbabile che lì accada qualcosa per cui noi, che ambiamo a tenere un respiro nazionale, possiamo occuparcene. Nel caso in cui tale ipotesi si verificasse, e nel caso in cui Cecilia venisse eletta consigliere comunale, ovviamente sarà qualcun altro a occuparsi della cosa.
Alcuni lettori ci hanno chiesto di evitar di affidare alla nostra collaboratrice articoli di politica ma questo ci pare poco sensato: sin dai primi articoli Cecilia ha sempre dichiarato la propria vicinanza al Pd e, anche se venisse eletta, non cambierebbe molto da prima, almeno per quanto riguarda fatti politici di rilievo nazionale.

Tito Borsa

Giornalista praticante. Mi occupo principalmente di inchiesta giudiziaria. Autore di "L'Affaire Somalia. Romanzo di una strage" (2020) e di "Un silenzio italiano" (Cleup, 2017). Ho fondato La Voce che Stecca e l'ho diretta fino al 30 settembre 2017.

Rispondi

Shares