Arriva in Lp il dolce punk degli «Endrigo»

Ossa rotte, occhi rossi
Endrigo
IndieBox Music – 2017

Prodotto da Andrea Marmorini e Jacopo Gigliotti, «Ossa rotte, occhi rossi» è il primo Lp degli «Endrigo», ideale seguito degli Ep «Spara» del 2013 e «Buona Tempesta» del 2015. La band è formata da Gabriele Tura (chitarra e voce), Simone Arrighi (chitarra), Matteo Tura (basso e voce) e Ludovico Gandellini (batteria). I quattro membri sono amici da sempre, nati a Villaggio Sereno (Brescia) e attivi dal 2012.
«Ossa rotte, occhi rossi» racconta la vita della band in tour, un’esistenza di viaggi assurdi, incontri, bizzarre avventure metropolitane, esperienze insostituibili e contorno indispensabile di concerti vissuti intensamente. Le ossa rotte sono quelle degli «Endrigo», un tributo ai diversi live, che per una ragione o per l’altra li hanno visti sul palco con una discreta varietà di artisti ingessati.
11 brani che compongono il risultato finale di un percorso di crescita personale e artistica e primo passo di una nuova fase, un condensato delle esperienze degli ultimi anni spesi fra lavori saltuari, università e concerti. Un album diretto, sfacciato ed energico. Un disco che racconta semplicemente lo schifo e le meraviglie che capita di incontrare sopra e sotto i palchi, da contare a squarciagola come un grido liberatorio che esce da una cantina, da un club o nella più torrida notte estiva. Attitudine indie rock, senza fronzoli o sdolcinatezze armoniche, lievità solo apparente, per un album che sa essere aggressivo e ironico, delicatamente ruvido e melodicamente punk. Musica ribelle. Cuore, tempesta ed emozioni.

La Voce che Stecca

Articoli non firmati o scritti da persone esterne al blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares