Jazz: torna Roberto Magris con il MUH Trio

Prague After Dark
The MUH Trio
JMood Records – 2017

MUH, ovvero Roberto Magris al pianoforte, Fratisek Uhlir al contrabbasso e Jaromir Helesic alla batteria. Un italiano e due cechi per rielaborare in chiave jazz l’atmosfera di Praga. Il MUH Trio nasce nel 2016 e ha la propria base a Praga, nonostante sia in giro per l’Europa per fare concerti.
Al piano troviamo Roberto Magris, pianista jazz, compositore e arrangiatore di fama internazionale con all’attivo più di 30 album e, tra l’altro, una collaborazione con Art Davis, bassista di John Coltrane. Fratisek Uhlir è un bassista di grande esperienza il cui nome figura fra i migliori musicisti europei, mentre Jaromir Helesic viene considerato una vera e propria leggenda del jazz moderno ceco.
Tre grandissimi nomi, insomma. Le aspettative sono altissime e il disco non le delude: 10 tracce, per poco più di un’ora di album, in cui Roberto Magris mette la propria eccezionale tecnica al servizio della comunità, che in questo caso è il MUH Trio. Il pianista triestino, il cui talento è cosa nota, passa agilmente dal ruolo di protagonista a quello di gregario senza particolare fatica. 5 brani sono suoi, due di Uhlir e gli ultimi tre sono dei veri e propri classici del genere.
«Prague After Dark» unisce passato e presente e si proietta poi verso il futuro: dal jazz di New Orleans che pare risuonare in Another More Blues (firmata dallo stesso Magris), si passa subito a un «ibrido» come Nenazvana, opera di Uhlir, in cui le contaminazioni e le sperimentazioni si rincorrono senza però far perdere al brano la sua uniformità. L’apice viene toccato con la splendida Prague After Dark, in cui Magris ha la parte del leone, a volte virtuoso altre volte estremamente comunicativo. Più di 6 minuti e mezzo di grande jazz: una ballata intensa e a tratti malinconica che riesce a restituire tutta l’atmosfera di Praga.
Il vecchio e sempreverde swing si unisce al mainstream e allo sperimentale per dare vita a «Prague After Dark», un album estremamente forte ed efficace, senza dubbio di grande effetto. Un lavoro in cui creatività e grande tecnica e conoscenza musicale vanno di pari passo. Quando ci sono tutti questi ingredienti, è naturale avere a che fare con un gran disco. 

La Voce che Stecca

Articoli non firmati o scritti da persone esterne al blog

Shares