Le «Cattive abitudini», torna il vero punk italiano

20:3
Cattive abitudini
IndieBox Music – 2017

Dopo anni di inattività tornano le «Cattive abitudini», band seminale del punk rock italiano, consacrati dai due album «Tutto fa parte di noi» e «Il meglio del peggio». Proprio sulla scia di questi lavori arriva un disco nuovo fiammante, «20:3», che vi catapulterà nel sano e genuino punk italiano che, tra alti e bassi, resta una certezza che non muore mai. Infatti, «20:3» è proprio quella sonorità catchy, quella velocità e quella melodia che portano avanti una tradizione punk in un’Italia che mai come oggi ha bisogno di guardarsi indietro e ricordarsi di concerti, dischi e sbronze, così fuori moda fra i Millennials.
Sono serviti 6 anni di riposo e di distrazione dal punk alle «Cattive abitudini» per partorire 12 brani (più un’introduzione) all’altezza delle aspettative: VirusFunerale per un amicoOltre la libertà e tanti altri attacchi di punk degni della tradizione di cui fanno parte. Un punk sporco, brutto e cattivo che però non ci risparmia melodie orecchiabili e momenti di tranquillità (pochi).
Brani brevi, come pretende il punk, ma estremamente incisivi, che già al primo ascolto ti travolgono con violenza senza lasciarti via di scampo. Il momento più alto è la fine, con la fantastica Il male assoluto a celebrare un album che è un crescendo di energia, di emozioni e anche di qualità e di originalità musicali. Se le «Cattive abitudini» non si perdono mai, non possiamo che esserne felici. 

La Voce che Stecca

Articoli non firmati o scritti da persone esterne al blog

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares