Elezioni a Padova: l’intervista a Massimo Bitonci (Lega)

Domenica 11 giugno sono chiamati alle urne i cittadini di Padova per eleggere il nuovo sindaco, con due anni di anticipo a causa della caduta della giunta Bitonci nel novembre dello scorso anno. Il sindaco sfiduciato non si è arreso e prova a riconquistare l’incarico, a fianco di altri sei candidati.

Massimo Bitonci rappresenta liste di centrodestra, quali Lega Nord, Fratelli d’Italia e la componente di Forza Italia che gli è rimasta fedele e che, a suo parere, rappresenta la maggioranza dei cittadini padovani. È stato senatore con la Lega Nord, sindaco di Cittadella ed è presidente della Liga Veneta. «Il tuo sindaco» il suo slogan, commercio, sicurezza e lavoro le parole chiave del suo programma, Bitonci promette di portare a termine la lotta al degrado intrapresa durante il breve mandato. La precedente giunta era caduta, infatti, dopo un lungo scontro tra Lega e Forza Italia che aveva portato alla progressiva disfatta della maggioranza, fino al 12 novembre quando 17 consiglieri su 32, tra cui due della coalizione di Bitonci, avevano annunciato le dimissioni. A palazzo Moroni si è insediato dunque il commissario prefettizio Penta, succeduto a fine gennaio da De Biagi. Una buona maggioranza dei cittadini padovani non è soddisfatta dell’operato di Bitonci, ma nonostante questo i sondaggi prevedono un testa a testa con il candidato di centrosinistra, se non addirittura la sua vittoria schiacciante, come prevede un sondaggio commissionato da Lega Nord.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares