I «Tenax∞», un hard rock che unisce passato e progresso

Tenax∞
Tenax∞
(R)esisto – 2017

Nati diciassette anni fa da un’idea del cantante Alessio Pacifici, dal 2000 i «Tenax∞» propongono un repertorio di canzoni inedite e qualche cover, tutto in italiano. Dopo diversi cambi di componenti, di genere e di stile, la svolta arriva nel 2008, quando arriva il nuovo chitarrista Emanuel Prina, che ha inondato con la sua energica linfa di note la band portando il progetto verso una direzione più hard rock, pur mantenendo venature melodiche e sviluppando brani inediti in una veste più aggressiva e internazionale, sempre con testi in italiano, ma più impegnati e riflessivi.
È da poco uscito «Tenax∞», il loro album omonimo, prodotto da (R)esisto: un Ep di quattro brani dall’alto contenuto rock, dalle tematiche moderne, senza però lesinare incursioni al passato, ma con uno sguardo sempre fisso sul progresso.
Da GognaVivo libero (il singolo in rotazione radio e video), passando per Club 27Virtual Love, il trio dà il meglio di sé con Alessio «Pax» Pacifici alla voce, il già citato Emanuel Prina alla chitarra e Gigi «Gix» Corbetta alla batteria. Nei live si aggiungono amici turnisti al basso e alla chitarra ritmica. L’entrata, avvenuta l’anno scorso, di Corbetta nella band ha portato un’impronta di classico hard rock dall’energia esplosiva e trascinante.

La Voce che Stecca

Articoli non firmati o scritti da persone esterne al blog

Shares