Tito Borsa sul terrorismo, le reazioni contrastanti dei lettori

Pubblichiamo le risposte di alcuni nostri lettori all’articolo di Tito Borsa pubblicato il 22 agosto scorso: «Perché gli attentati sono una piaga sociale europea». Ringraziamo chi ha voluto intervenire. 

Caro Borsa,
sinceramente sono rimasto attonito di fronte alle sue elucubrazioni sul tema del terrorismo. Quindi la colpa di tutti questi morti è nostra e del nostro ordinamento giuridico che permette la povertà? Quando c’è un attentato si sentono tantissime idiozie, ma la sua le ha superate tutte.

Pasquale


Articolo molto serio e razionale, finalmente una boccata d’aria nel marasma di analisi post-attentato. Direi che la riflessione del direttore è fin troppo elevata per essere ospitata sul web, dove la «gente» fa finta di leggere, capisce ciò che vuole capire e quindi commenta a sproposito. Comunque grazie a Tito Borsa per aver dato un utilissimo contributo.

Anna P. 


Caro direttore,
ho dovuto leggere due o tre volte il suo articolo per poterlo capire fino in fondo. Mannaggia a lei: i suoi voli pindarici di logica e razionalità certe volte confondono il lettore comune. Ma ne è valsa la pena, perché sono riuscito finalmente a leggere qualcosa di sensato sul terrorismo.

Luca U.


Erano anni, forse dal complottismo sull’11 settembre, che non incontravo una concentrazione così grande di cazzate, e l’autore ha avuto anche il coraggio (o l’ardire) di firmarsi. Se generalmente si sbaglia a dare sempre la colpa agli altri, è altrettanto idiota dare sempre la colpa a noi stessi. Quindi saremo noi a causare il terrorismo? Borsa, sei un buffone!

Andrea S. 

 

La Voce che Stecca

Articoli non firmati o scritti da persone esterne al blog

Shares