Sarcasmo si trasferisce nell’inquinata Torino

­Sarcasmo vi scrive dalla nuova sede di Torino, dove mi sono appena trasferita (fossi l’Appendino comincerei ad avere un po’ di fifa). Pare che sia una delle città più inquinate d’Italia, sta superando anche Milano, ma niente paura, l’assessore all’ambiente ha la soluzione: chiudete porte e finestre!

Stia tranquillo, assessore, io manco le so aprire porte e finestre, le tengo ben chiuse. Se nella foto dell’inquinamento dallo spazio vedete un omino in difficoltà, non preoccupatevi. E’ solo Sarcasmo che tenta di capire il meccanismo di apertura della sua finestra.

Un pensiero riguardo “Sarcasmo si trasferisce nell’inquinata Torino

  • ottobre 22, 2017 in 10:43 am
    Permalink

    Come si fa a dire scemenze simili? Le politiche ambientali sono in mano a regioni e stato. Un assessore comunale ha leve di azione molto limitate. I dati sulla mortalità causata dai pm10 diffusi da OMS supportano ampliamente le preoccupazioni dell’amministrazione di Torino, tanto che anche la giunta Fassino diceva le stesse cose alcuni anni fa. Inoltre le avete viste le foto della pianura padana scattate da Nespoli dall’ISS???

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares