Hoppípolla box, la scatola delle sorprese che vi arriva a casa

Hoppípolla. Questa parola non definisce solo un singolo dei Sigur Rós del 2005, ma è una di quelle parole intraducibili in italiano se non con la frase «saltare nelle pozzanghere». Già qui ci piace, ci fa simpatia, ci tornano in mente l’infanzia, i giochi da bambini, la pioggia, gli impermeabili, i palloncini… Ah no, quello è un altro articolo!
Se a Hoppípolla si aggiunge la parola Box, ovvero scatola, entrerete nel mondo dei Kinder Sorpresa per adulti. Non sono una marchettara -per dirlo nel gergo comune- ma questa iniziativa è troppo bella per non essere più diffusa e comunicata. L’hoppípolla box arriva puntuale ogni 25 del mese, a seconda della sottoscrizione mensile, trimestrale o semestrale (i prezzi li trovate qui https://hoppipolla.it/ ) e si tratta in tutto e per tutto di cultura indipendente per corrispondenza. Ogni scatola contiene diversi oggetti: prodotti di design, editoriali, suggerimenti musicali, un oggetto artigianale, ecc. Nella scatola di ottobre, ad esempio, erano contenuti i seguenti oggetti: uno strofinaccio in puro cotone con una bellissima illustrazione, il tutto fatto a mano, un ricettario epistolare che si può letteralmente spedire come fosse una cartolina firmato L’Orma Editore, il progetto solista di Pietro Berselli, dei sottobicchieri illustrati dai graphic designer di lepalle.it e la sorpresa trattavasi di un sacchetto contenente un infuso.
Non so voi, ma l’idea di ricevere ogni mese una sorpresa, una specie di regalo che, è vero, ci si fa da soli e forse neppure a prezzo modico, rimane comunque un Kinder Sorpresa personale che chi vi scrive non vede l’ora di scartare e che la emoziona più del Natale.
Si spera, se non altro, di avervi fatto scoprire un cosa nuova e interessante, nonché un’idea regalo originale e sicuramente apprezzabile.
Cosa dire, saltate nelle pozzanghere!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares