StuDocu, la startup olandese che aiuta gli studenti

StuDocu (conosciuta nei Paesi Bassi come StudeerSnel) è una giovane startup nata ad Amsterdam nel 2013. Il merito va a quattro ex-studenti olandesi che, unendo le forze, hanno concretizzato la loro idea e, quindi, co-fondato l’azienda. Lucas, Jacques, Marnix e Sanders, durante il loro percorso universitario – tutti e quattro studenti di ingegneria – ritenevano ingiuste le differenze di accesso al materiale tra i vari studenti (es. tra frequentanti e non frequentanti). Secondo il loro punto di vista, infatti, a tutti dovrebbe essere garantito pari accesso ai vari appunti, testi, esercitazioni provenienti dalle lezioni in aula: è proprio per questo motivo che è nata StuDocu. Tramite il sito web, alunni di moltissime università di tutto il mondo possono condividere e/o trovare il materiale di cui hanno bisogno per preparare un esame. Al momento, il numero degli atenei (italiani e stranieri) presenti nel database di StuDocu ammonta a 11.209, mentre il materiale caricato dagli studenti si compone di più di 850.000 documenti. Inoltre, in soli 5 anni, il numero di utenti web è arrivato a superare 1,5 milioni.
Uno dei punti di forza di StuDocu è il suo team: giovane e internazionale. I quattro co-fondatori stessi fanno orario full-time e lavorano assieme agli altri dipendenti, proprio come una vera squadra. L’ufficio, immerso nella splendida cornice dei canali di Amsterdam, si divide in due aree, separate solo da una vetrata: da una parte i developers – coloro che sviluppano tecnicamente il sito – e dall’altra coloro che si occupano dei contenuti, del marketing e del customer service. Il fatto che vi siano componenti del team provenienti da Paesi diversi è un requisito fondamentale per StuDocu: il sito, infatti, è visibile in varie lingue, tra cui olandese, inglese, italiano, tedesco e spagnolo. Non solo: per ognuna di queste lingue StuDocu è presente sui social network in modo diverso e personalizzato; ad esempio, su Facebook troviamo StuDocu IT per l’Italia. StuDocu ha anche un blog nelle varie lingue in cui vengono pubblicati articoli relativi a tematiche prettamente educative.
I vantaggi di utilizzare StuDocu sono davvero tanti. In primis, si può avere accesso gratuito a moltissimo materiale universitario caricato da altri studenti del corso di laurea in questione. In alcuni casi, tra i documenti è perfino possibile trovare i temi d’esame presentati dai professori agli appelli precedenti. L’obiettivo è proprio questo: agevolare gli studenti nella preparazione e nell’apprendimento. Inoltre, è possibile accedere al sito e al materiale da qualsiasi dispositivo elettronico. Come se ciò non bastasse, ogni mese StuDocu mette in palio– tramite una vera e propria lotteria– un iPad e 100 voucher Paypal da 10 euro ciascuno.
«La nostra missione è quella di dare a tutti la capacità di eccellere nei propri studi, rendendo disponibili i migliori strumenti per studiare in modo efficiente»: è questo il vero spirito di StuDocu, che si è tradotto in una giovane e internazionale startup di successo.

Giulia Pianelli

Laureata in Economia dei Beni Culturali all'Università Ca' Foscari di Venezia, frequento la magistrale in Marketing e Mercati Globali all'Università di Milano-Bicocca. Innamorata della cultura, nel mio piccolo cerco di diffonderla il più possibile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares