Morandi, un giorno, sarà di nuovo solo un cantante

Ci ho riflettuto molto e alla fine oggi ho deciso: Sarcasmo si trattiene per rispetto delle vittime di Genova. Non sarà molto, ma è un segno; è stata una tragedia immane.

Su Facebook la retorica si spreca, le solite scintille PD-M5S e poi un fiorire di ingegneri, tutti sapevano che il ponte sarebbe crollato. Mi auguro che dicendo «Morandi» si torni a pensare al cantante, si torni a sorridere.

Cecilia Alfier

Impegnata tra libri e scacchi, in movimento tra Padova e Torino, sempre con una forte dose di sarcasmo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares