A Padova nasce un gruppo Facebook davvero «social»

Quante volte il social network «Facebook» ci ha consigliato delle richieste d’amicizia? Quante volte abbiamo accettato richieste d’amicizia di persone che non conoscevamo e con cui non abbiamo neanche mai parlato? Accade spesso avere amici virtuali che in fondo amici non diventeranno mai.
Se, invece, si utilizzasse Facebook nel modo più propositivo possibile, ovvero creare vere e proprie amicizie? Tutto ciò accade a Padova, e forse non solo, ma per esperienza diretta parlerò di questa realtà.

«Il gruppo nasce con lo scopo di riunire tutti coloro che hanno voglia di divertirsi e conoscere nuovi amici a Padova», questo è il primo messaggio che compare nel gruppo chiamato «Padova’n Friends», ovvero un gruppo utilizzato per far conoscere più persone possibili, dagli universitari fuori sede, che non hanno conoscenze nel territorio, fino ai residenti del Comune di Padova, che hanno piacere di creare nuove amicizie nella zona di residenza. In seguito il messaggio continua «Ognuno è libero di proporre qualsiasi iniziativa, escursione, serata, gita, viaggio, cinema, cena o ristorante, purchè lo spirito rimanga quello della pura aggregazione e non a scopo di lucro». Difatti, per coloro che hanno creato il gruppo è fondamentale che chi propone qualsiasi tipo di evento non debba ricavarne profitti economici: un esempio da non seguire potrebbe essere il seguente «Chi è libero Sabato 26 Gennaio per venire a mangiare nella mia pizzeria?»

Come si organizza un evento? Si propone qualsiasi tipo di iniziativa, in un determinato giorno e ad una determinata ora, pubblicandola sulla piattaforma Facebook dedicata e si attende per sapere se c’è qualche persona interessata a cui fa piacere partecipare. Chi lo è dovrà semplicemente scrivere un commento al post, oppure rispondere in privato a colui che ha proposto l’iniziativa.
È un meccanismo abbastanza veloce e immediato, che riesce a mettere in relazione più persone con qualche «click». Oltre agli eventi organizzati dai singoli dai singoli iscritti al gruppo, vengono organizzate uscite o cene da parte degli amministratori, nelle quali si riscontra un’ampia partecipazione. Vogliamo ricordare le due cene, quella di Natale del 5 Dicembre e quella organizzata il 3 Ottobre, alle quali hanno preso parte, rispettivamente, circa cento persone.

Ogni gruppo che si rispetti ha le sue regole. Di queste, ne citiamo due:
– Chi ha voglia e piacere di organizzare qualcosa, un evento/serata, deve garantire la sua presenza durante lo svolgimento della stessa;
– MAI chiederemo soldi per iscrizioni o tessere, il semplice fatto di essere iscritto al gruppo Facebook dà diritto a partecipare agli eventi.
Con quest’ultima regola non si vuole escludere chi non fa parte del gruppo Facebook, anzi è il benvenuto.
Visto sempre come qualcosa di asociale, Facebook, in questo caso, riesce a mettere in comunicazione più persone, riuscendo a far cambiare l’opinione che le stesse hanno nei confronti di questo «social network».

Simone Romanato

Nato a Padova il 30 Aprile 1997, dove vive. Ha studiato presso l'Istituto Tecnico per Geometri Belzoni. Attualmente, sta frequentando l'Istituto Tecnico Superiore per il Risparmio Energetico Edilizio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares