Mafia: Sgarbi attacca Gratteri in diretta TV

Il 2020 finora, tra le minacce di guerra in medioriente e il virus cinese, non ci ha portato notizie molto confortanti. Anche in Italia ci son stati dei fatti su cui, proprio dall’1 gennaio, i mezzi di informazione si sono soffermati parecchio, anche se non abbastanza. Parliamo di quanto successo a Foggia, in Puglia: in 25 giorni la malavita organizzata, presenta in clan appartenenti sia alla Mafia sia alla Sacra Corona Unita, ha compiuto undici attentati e due omicidi. Non a caso molti parlano di malavita tradizionale, ovvero quella che non si infila in modo occulto nel mondo finanziario ma colpisce esercizi commerciali, vigilanti e persone comuni che non si piegano ai boss.

Abbiamo registrato, per fortuna, due reazioni decise. La prima è stata quella della società civile, già il 10 gennaio, con una manifestazione, chiamata «Foggia libera Foggia», a cui hanno preso parte, insieme a Libera, circa ventimila persone. La seconda è stata quella dello Stato che, il 20 gennaio, ha eseguito decine di perquisizioni e controlli a tappeto che hanno avuto come risultato diversi fermi. A questa azione è seguito un secondo blitz ieri, nel palazzo «Ex Onpi»; il Ministro dell’Interno Lamorgese ha inoltre affermato di voler aprire una sezione della Dia (Direzione Investigativa Antimafia) proprio nella città pugliese.

In questi giorni è arrivata anche la notizia del rafforzamento della scorta di Nicola Gratteri, uno dei migliori Magistrati Antimafia, sotto minaccia dei clan da molto tempo. Per questo sarebbe auspicabile che anche il mondo dell’informazione si unisse alla reazione della società civile e, seppur iniziale, dello Stato. Questa cosa non è successa giovedì 23 gennaio, in una trasmissione su La7, per cui chi vi scrive si è sentito in dovere di inviare la seguente e-mail alla redazione.

Buongiorno,

sono un Vostro ascoltatore e Vi scrivo in merito all’intervento di Vittorio Sgarbi a «L’Aria che tira», oggi 23/01/2020, intorno alle 13.15.
Trovo quantomeno OLTRAGGIOSO che si sia riferito (sbraitando) a Nicola Gratteri, Magistrato Antimafia per eccellenza, indicandolo come «sequestratore di 50 innocenti», con la conduttrice Myrta Merlino rimasta in ossequioso silenzio, prima di far partire la pubblicità.
Ha definito inoltre «untore» il Presidente della Commissione Antimafia, Nicola Morra, ospite poco prima e «colpevole» di aver espresso solidarietà proprio a Gratteri, nel giorno in cui gli viene rinforzata pesantemente la scorta, con suv corazzati al posto di auto blindate, perché sarebbe nel mirino di più clan e avrebbe già un killer malavitoso sulle sue tracce.
Sgarbi, peraltro ex sindaco di un comune sciolto per infiltrazioni malavitose proprio sotto la sua amministrazione, non è nuovo a queste uscite e, dall’alto della sua condanna per truffa continuata e aggravata ai danni dello Stato, continua a pontificare in ogni sede televisiva senza che nessuno lo interrompa e gli faccia notare che sta dicendo fesserie. Mi auguro che la rete prenda in seria considerazione il fatto di non invitarlo più alle proprie trasmissioni, sulla base di quanto sopra ma anche per il linguaggio che utilizza ogniqualvolta sia ospite in televisione.
Speranzoso di vedere presto qualche cambiamento, Vi auguro buon lavoro.

Mirco Romanato

Mirco Romanato

Nato a Padova il 15 giugno 1994. Diplomato in ragioneria, attualmente iscritto alla triennale di Ingegneria dell'Energia nella mia città. Sono una persona curiosa in molti i campi, dalle nuove tecnologie, in particolare quelle che riguardano l'ambiente, alla politica, passando per lo sport.

49 pensieri riguardo “Mafia: Sgarbi attacca Gratteri in diretta TV

  • gennaio 26, 2020 in 5:30 pm
    Permalink

    VOI AVETE MAI SENTITO QUALCUNO PARLARE DI QUESTI TEMI ?

    1) La illeicità delle tasse a fondo perduto
    2) La truffa fiscale, quali e quante tasse paghiamo e quali e quante invece ne dovrenmmo pagare
    3) La Fiscalità a scambio
    4) La Riforma fiscale ed il taglio del 50% e poi del 70% delle tasse a 360°
    5) Le tasse che paga lo stato sulla spesa pubblica
    6) Le tasse all’interno del Pil
    7) La circolazione monetaria con Moneta Pubblica senza debito e Fiscalità a Scambio
    8) La Riforma Inps, il pensionamento di 3 milioni di lavoratori over 60, la riduzione del contributo dal 33% al 20%
    9) La Pensione di Base fiscale, per l’assistenza ed a compensazione del ricalcolo al contributivo
    10) La riforma della Scuola e i 2,5 milioni di studenti a studiare fino a 18 anni
    11) La Riforma dell’esercito, della protezione civile e la Leva civile e militare
    12) La Statalizzazione di tutti i servizi pubblici
    13) La statalizzazione delle imprese strategiche, Banche, Assicurazioni comprese
    14) La statalizzazione del 3° settore della finta soldiarietà associazionistica privata
    15) La statalizzazione parziale delle imprese ad alta automazione industriale
    16) La Moneta Pubblica solo interna, solo elettronica, parallela all’Euro, senza speculazioni valutarie e non contemplata dai trattati
    17) Il reddito di disoccupazione per tutti i senza lavoro
    18) I CRS Centri di Ricollocazione Sociale e il reato di vagabondaggio

    Marco Cristofoli Moneta Pubblica

    Risposta
    • gennaio 30, 2020 in 7:17 am
      Permalink

      No, nessuno di questi argomenti che tu accenni, è stato trattato o minimamente accennato da nessun giornalista, rete televisiva o altro canale di informazione. Condivido pienamente il tuo pensiero, il tuo sfogo, la tua rabbia per quanto avviene nel nostro paese.

      Risposta
      • febbraio 5, 2020 in 7:26 pm
        Permalink

        scusatemi ma essendo la prima volta che mi immetto in questo sito,forse anzi certamente farò degli errori,ma sulle urla becere e di bassissima lega di un pluricondannato non si può tacere ed anzi mi chiedo e chiedo agli italiani di intervenire affinché i nostri soldi non vengano irresponsabilmente spesi per un essere abietto come sgarbi. Non capisco perché mai un ladro venga in televisione mancando totalmente di rispetto a noi che siamo i datori di un lavoro che certamente non merita ,un miserabile come lui osa parlare e criticare un monumento come Gratteri…ma siamo al pessimo ridicolo,un essere che non ha mai fatto nulla di esimio,non ha rispetto per il nostro paese,non ha rispetto per i cittadini,per le istituzioni,che da sindaco lo hanno mandato via per mafia…ma come osa solo nominare un Magistrato degno di tutto di tanto,uno che ha messo in gioco la sua vita,ilsuo lavoro ,il suo stesso essere per la patria ,uno da paragonare solo a Falcone e Borsellino,neanche Cafiero De Raho ,forse ,ha la sua maestosità ..e stiamo parlando del Gotha della magistratura.Bene da cittadina qualunque ma attenta alle azioni,alle parole,agli atteggiamenti,all’educazione….chiedo con forza ai vertici Rai( che noi paghiamo) di rispettarci ed allontanare definitivamente gente come questa,l’audiens non è un buon motivo per propinarci la spazzatura,la Rai già non brilla ma con personaggi così sprofonda terribilmente e noi non riusciamo adenunciare che spendete male i nostri soldi

        Risposta
      • febbraio 5, 2020 in 7:32 pm
        Permalink

        non sono domande formulate correttamente, non si può rispondere senza un discorso corretto a monte,inoltre sono tendenziose e confusionarie. Data la gravità del discorso bisogna ben capire cosa rispondere( Dr Gratteri-sgarbi) ,uno come quello che urla volgarmente non merita risposte confuse ma ben ponderate e che colpiscano a fondo la sua nullità

        Risposta
  • gennaio 26, 2020 in 7:01 pm
    Permalink

    Sgarbi è un eccellente critico d arte ma la sua eccellenza si ferma la’. Quanto a educazione, insulti e parole volgari e sgradevoli ne conosce più di un “carrettiere” senza offendere questi prestatori d opera. Mi faceva piacere ascoltare i suoi commenti sulle opere d’arte e mi insegnava qualcosa di più completo di quello imparato a scuola, ma ora, onestamente quando comincia a sproloquiare, cambio canale perché mi sento offesa dalle sue escandescenze.

    Risposta
    • gennaio 28, 2020 in 7:24 pm
      Permalink

      Se non abbaia, non è lui. Che schifo! Lo preferisco fotografato nudo nel suo bagno, in cui “nell’accoppiata” non si distingue dove finisce il ‘cesso’ ed inizia lui.

      Risposta
    • gennaio 29, 2020 in 12:52 pm
      Permalink

      Concordo pienamente👏🏾👏🏾👏🏾👏🏾👏🏾

      Risposta
    • gennaio 29, 2020 in 9:41 pm
      Permalink

      Avrei qualcosa da eccepire anche sull’unica dote riconosciuta a Sgarbi: la sua competenza nel campo dell’arte. Non sono io a sostenerlo, non sarei all’altezza, mi riferisco a giudizi poco lusinghieri di Federico Zeri, a cui Sgarbi augurò, carinamente , la morte e di Beniamino Placido, critico di fama, ormai scomparso.

      Risposta
    • gennaio 30, 2020 in 9:29 am
      Permalink

      lei è stato fin troppo gentile nei confronti dell’essere in questione. toglierei “eccellente” davanti a “critico d’arte”, visto che il suo comportamento in pubblico stride alquanto con la materia di cui si occupa…insomma, nn parla di compra vendita di paracarri, parla di arte e tutto il suo livore e rabbia a cosa serve? forse a coprire degli evidenti buchi di conoscenza nei confronti della contemporaneità (già più volte evidenziati) o a cercare di spurgare una infanzia, con evidenza, molto difficile. noi ne facciamo anche a meno di starlo a sentire; nn invitatelo più, per favore.

      Risposta
    • gennaio 30, 2020 in 9:36 am
      Permalink

      Almeno avesse lo spessore culturale di un Philippe Daverio!!!!
      Invece se la tira molto più su di quello che è: sostanzialmente un bluff. Ha dalla sua il fatto che come qualcun altro, molto in auge al.momento, ha capito che la sua verginità paga in termini di audience e, siccome le reti commerciali se lo contendono, lui che è un venale…..

      Risposta
    • gennaio 30, 2020 in 10:50 am
      Permalink

      Concordo in ogni parola…….

      Risposta
    • gennaio 30, 2020 in 3:04 pm
      Permalink

      E’ un critico d’arte e basta.diversamente ha sempre toppato (v. le sue isteriche sceneggiate dentro e fuori la tv ma sempre con docili intrattenitori (??)

      Risposta
      • gennaio 31, 2020 in 10:50 pm
        Permalink

        Anche come critico d arte vale poco

        Risposta
    • gennaio 30, 2020 in 10:11 pm
      Permalink

      Anch’io cambio canale ,non lo sopporto più ,la vecchiaia lo ha trasformato in peggio

      Risposta
    • gennaio 31, 2020 in 2:23 pm
      Permalink

      Stavo per scrivere qualcosa di molto simile a quello che leggo. Ovviamente non ripeterò ma associo in toto!

      Risposta
    • febbraio 1, 2020 in 11:35 pm
      Permalink

      In realtà neanche questo. È sotto indagine per aver certificato come autentiche, opere invece false. Incompetenza o… ?

      Risposta
    • febbraio 2, 2020 in 5:24 pm
      Permalink

      Modesto conoscitore e divulgatore di arte, va bene, ma nessuna eccellenza per favore che a livello di esperto d’arte è a dir poco una delusione per non dire piú chiaramente un impostore.

      Risposta
  • gennaio 26, 2020 in 7:11 pm
    Permalink

    Io nn auguro buon lavoro a giornalai,inaudito continuare ad invitare SGARBI è Feltri e nn porre loro domande scomode,ma solo elogi, andate a vendere giornali in strada..ricordate gli strillano????ecco proprio quelli.. e nn parliamo del servitore Giletti.. genuflesso a capitan disastro..

    Risposta
  • gennaio 26, 2020 in 7:15 pm
    Permalink

    Bravo, condivido in pieno il tuo pensiero, spero prendano atto di quello da te segnalato, grazie

    Risposta
  • gennaio 27, 2020 in 8:06 am
    Permalink

    Sono completamente d’accordo con lei .

    Risposta
  • gennaio 27, 2020 in 3:28 pm
    Permalink

    La ringrazio per aver dato questa notizia indegna verso il dr.Gratteri da parte di Sgarbi. Non mi meraviglia e la cosa che mi indigna di più è che lo invitano dappertutto. Mi fa talmente male che cambio canale ogni volta che appare. La saluto cordialmente

    Risposta
    • gennaio 28, 2020 in 6:37 pm
      Permalink

      Da calabrese, da sostenitore sin dalla prima ora che si è insediato a catanzaro il dott Gratteri, mi permetto di non condividere le osservazioni nei confronti di sgarbi! Lui vuole questo! Vuole attirare su di sé ogni tipo di interesse! Bisogna semplicemente ignorarlo e sostenere Gratteri in tutti i modi!

      Risposta
  • gennaio 27, 2020 in 7:39 pm
    Permalink

    Bravo, inutile.parlare dello psicopatico, amico di mafiosi, purtroppo, gli italiani, sono un popolo di servi e ignoranti.

    Risposta
  • gennaio 28, 2020 in 9:57 am
    Permalink

    Ma come hanno fatto a votarlo in Emilia Romagna un maiale di tale portata

    Risposta
    • gennaio 30, 2020 in 8:21 am
      Permalink

      Perché l’han votato? Io credevo si fosse presentato in Calabria!
      Comunque l’han votato, giustamente, per la coerenza …tra il nominativo e quello che dice…

      Risposta
  • gennaio 28, 2020 in 2:50 pm
    Permalink

    No guarda non ho parole,solo tanta amarezza. Tutta la mia solidarietá nei confronti del dott. Gratteri e un grazie per tutto l’impegno che ci sta mettendo nel suo lavoro. Non merita di essere trattato in un modo cosi odioso,ma c’é gente che si schiera dalla parte sbagliata. Tutta la mia gratitudine a te dottor Gratteri

    Risposta
  • gennaio 28, 2020 in 7:41 pm
    Permalink

    Le persone ineducate non devono essere invitate in televisione, tanto meno quando si trovano davanti al pubblico usando rispetto se si vuole che gli altri lo facciano nei suoi confronti. Quando lo vedo in tv e comincia a sbraitare cambio subito canale.

    Risposta
  • gennaio 28, 2020 in 9:08 pm
    Permalink

    tutta la mia solidarieta al magistrato Gratteri.
    condivido tutto quanto propone Mirko.

    Risposta
  • gennaio 28, 2020 in 9:55 pm
    Permalink

    Purtroppo ritengo che invitare Sgarbi a queste trasmissioni insieme a magistrati del calibro di Gratteri sia stato voluto con cognizione di causa e consapevoli dell’effetto sortito. Sarà che sono cresciuta in Calabria e questi atteggiamenti li “respiravo” quotidianamente io ritengo che il processo mediatico per isolare Gratteri sia iniziato, lo hanno fatto con Falcone lo faranno con lui. Inutile la richiesta garbata e cortese di correggere il tiro perché quelli sono giornalai prezzolati da mafia Ndrangheta e tutti quelli a cui Gratteri fa mancare il terreno sotto i piedi

    Risposta
  • gennaio 29, 2020 in 3:23 am
    Permalink

    Il Signor Capra sa fare un solo mestiere : lo storico ed il critico d’ arte ….. Punto !!!!!!!!!

    Risposta
  • gennaio 29, 2020 in 8:20 am
    Permalink

    M’indigna oltremodo chi pensa che urlando convince…. mi riesce difficile comprendere come si è potuto accostare due uomini d’intenti diversi: uno di gran valore, come il dottor Gratteri, e un uomo di alcun valore che sa solo urlare offese e volgarità, come Sgarbi ( altro che critico d’arte!)

    Risposta
    • gennaio 31, 2020 in 4:53 pm
      Permalink

      Perché non boicottiamo tutte le tv che non hanno rispetto dell’onestà? Io proporrei di CHIUDERE IL TELEVISORE per almeno un mese
      . Vediamo cosa hanno da dire tutti i giornalisti, giornalai e conduttori venduti. Gli mancherà l’Odiens, gli mancherà lo stipendio e gli arriverà la fifarella che la Chiusura di certi programmi procede all’infinito.

      Risposta
  • gennaio 29, 2020 in 9:41 am
    Permalink

    E’ davvero squallido quello che chiamano “teatrino”. Sgarbi e tanti altri come lui dovrebbero essere messi al bando, invece di essere chiamati per fare ‘audience’. L’Italia è diventato il posto dove condannati di ogni risma, si permettono di dare giudizi a chicchessia, anzicchè stare rintanati nelle loro case. Non ci vuole una legge ci vuole intelligenza e senso civico a non invitarli. Gratteri un uomo che (come tanti altri) rischia ogni giorno, ogni minuto la Vita, non può subire – in pubblico – trattamenti simili.
    Le televisioni dovrebbero subìre pesanti multe per gli sproloqui e insulti. E non ci si nasconda dietro la foglia di fico della “libertà di informazione”.

    Risposta
  • gennaio 29, 2020 in 1:43 pm
    Permalink

    Io non ce l’ho con lui ma con chi gli sta a fianco e non lo butta giù.Sgarbi viene invitato apposta perché sbraita.Si vergognino tutti

    Risposta
  • gennaio 29, 2020 in 7:32 pm
    Permalink

    No non ci siamo proprio e anche come critico preferisco di gran lunga un Daverio o Caroli

    Risposta
  • gennaio 29, 2020 in 10:34 pm
    Permalink

    Mi meraviglio di Mentana che continua a stare in una tv che sta diventando peggio di rete 4.
    Ed anche di Floris che ritenevo un bravo giornalista. Per quanto riguarda Sgarbi oramai va solo nelle trasmissioni dove c’è rissa per non far capire niente di quello che si dice. Bravo critico d’arte? Mah

    Risposta
  • gennaio 30, 2020 in 7:18 am
    Permalink

    No, nessuno di questi argomenti che tu accenni, è stato trattato o minimamente accennato da nessun giornalista, rete televisiva o altro canale di informazione. Condivido pienamente il tuo pensiero, il tuo sfogo, la tua rabbia per quanto avviene nel nostro paese.

    Risposta
  • gennaio 30, 2020 in 10:14 am
    Permalink

    Molto semplice, non lo inviterei a nessuna trasmissione televisiva. E’ un individuo da ignorare.

    Risposta
  • gennaio 30, 2020 in 10:27 am
    Permalink

    Condivido e mi unisco alla richiesta del signor Mirco. Ad oggi appena intravedo in una trasmissione televisiva il signor Sgarbi, cambio canale. Non è piu accettabile che lo si inviti.
    Grazie
    Laura Adani

    Risposta
  • gennaio 30, 2020 in 1:55 pm
    Permalink

    E’ evidente che Sgarbi viene invitato perchè provoca risse e aumenta l’ascolto delle varie trasmissioni. Già questo è indice della poca serietà e spesso anche della inutilità di certi talk show,che rincorrono pettegolezzi,piccoli episodi anche inquietanti ma non arrivano mai al fondo delle questioni.Le domande da fare ai vari presenzialisti di queste trasmissioni sarebbero tante e troppo interessanti,se avessero il coraggio di farle,e di farsi dare delle risposte.A furia di indignarci sui social,che sono importanti se usati bene,abbiamo accettato, permesso di tutto,da politici,ministri pensatori a tanto al kilo,sedicenti esperti..Non abbiamo avuto,meno casi sporadici,reazioni sufficientemente forti.Concordo con la lettera che ho letto,dovremmo farlo tutti,ogni volta che notiamo casi simili,eo scrivere direttamente ai direttori di varie testate spesso fasulle e diffusori solo di false notizie.Grazie!

    Risposta
  • gennaio 30, 2020 in 2:14 pm
    Permalink

    Ho sempre trovato Sgarbi odioso.e impresentabile, dalla sua prima comparsa in TV. E’ democrazia far parlare anche chi ha pochi argomenti ma non chi offende deliberatamente per crearsi un’audience di idioti e amanti delle risse in TV, del cui livello morale e intellettivo lascio a voi il giudizio.

    Risposta
  • gennaio 30, 2020 in 3:13 pm
    Permalink

    È spesso di cattivo gusto il suo intervento nelle trasmissioni. Soprattutto con certi personaggi. Molto spesso non condivido isuoi pensieri. Non è da invitare! La figuraccia la fa la conduttrice o il lconduttore.
    ROSALBA

    Risposta
  • gennaio 31, 2020 in 1:53 am
    Permalink

    Chiara campagna per “”smontare”” il lavoro di un vero servitore dello stato , qual’è il dott. Gratteri…utilizzare un individuo becero quale Sgarbi fa parte delle tecniche generaliste della tv urlatrice , della tv che trasmette finta informazione,delle tv che devia e manipola bisogna boicottare in ogni modo questo processo oscuro..lettere di indignazione comprese…

    Risposta
  • febbraio 2, 2020 in 10:15 am
    Permalink

    Io come spettatrice televisiva mi sento offesa quando questo individuo compare in televisione. Lo invitano proprio perche’ va in escandescenza con deliri veri e propri, cosi credono di aumentare l’audience invece ottengono l’effetto contrario perche’ io, come tanti quando compare cambiamo canale. Tutta la solidarietà al dott. Gratteri.

    Risposta
  • febbraio 2, 2020 in 10:40 am
    Permalink

    D’accordo con le critiche alla presenza di Sgarbi in TV. I motivi del’invito ai talk show sono prettamente di audience (e questo la dice lunga sulle scelte di noi italiani davanti la TV).
    Osservo che il soggetto in questione (e qui farò una lista di personaggi indigeribili) sia da inserire in un elenco di soggetti che – spesso invitati a sproposito – è composto da elementi semplicemente disturbatori che non fanno altro che discreditare e dispregiare se non offendere chi partecipa al dibattito facendo degenerare confronti dialettici sino a quel momento emagari serrati ma assolutamente pacifici. Faccio i nomi a memoria:
    – Maurizio Belpietro e Alessandro Sallusti tra i giornalisti:
    – Alessandra Mussolini, Daniela Santanchè e Matteo Salvini tra i politici;
    – Maria Giovanna Maglie tra le cd.”opinioniste”.
    Sicuramente l’elenco è ben più lungo e invito chi di voi fosse d’accordo ad integrarlo. A che scopo? Classificare il genere di ospiti sgradito e bandirlo con provvedimenti ad hoc dagli spettacoli televisivi. Se questo non fosse possibile sanzionarlo economicamente insieme all’emittente. E non vederli più.

    Risposta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares