Testimonianza dalla Svizzera: «Facciamo ancora sport all’aperto»

Marta è una trentenne italiana che da qualche tempo vive in Svizzera, più precisamente a Zurigo.

Com’è la situazione sanitaria nel Paese? Come vengono gestiti gli infetti? Tutti ospedalizzati?

La Svizzera è uno dei Paesi con il più alto tasso di incidenza di infezione da Covid-19 e ad oggi si contano quasi 26000 persone positive. Tuttavia le autorità hanno dichiarato che gli ospedali hanno assorbito e gestito bene l’emergenza, il numero dei ricoveri è in diminuzione e non si teme uno scenario come quello italiano. Non so onestamente dirti come vengano gestiti gli infetti o se siano tutti ospedalizzati, mi spiace.

Quali sono le misure restrittive messe in campo? La popolazione come le ha accolte?

Le misure restrittive messe in campo si basano essenzialmente sul distanziamento sociale e sulla promozione delle corrette misure di igiene personale. In particolare, è raccomandato tenersi a distanza di almeno 2 metri dalle altre persone ed evitare assembramenti, evitare di usare i mezzi pubblici se possibile, lavarsi accuratamente e spesso le mani, non stringersi la mano né baciarsi per salutarsi, tossire e starnutire in un fazzoletto monouso o nella piega del gomito, restare il più possibile a casa (tranne che per andare a lavoro, a fare la spesa o dal medico), prima di andare dal medico avvisarlo sempre telefonicamente. Inoltre, le scuole e le attività commerciali non essenziali sono state chiuse, così come numerosi spazi pubblici all’aperto. Tuttavia è ancora possibile praticare sport all’aperto purché si mantengano le distanze di sicurezza. Un tratto distintivo della popolazione svizzera è quello di essere molto ligia al rispetto delle regole e anche in questo caso non si è smentita: per quella che è la mia esperienza personale e ciò che leggo sui giornali, la popolazione si sta attenendo alle misure restrittive prese contro il Covid-19.

Sono stati messi in atto maggiori controlli da parte delle forze dell’ordine?

Sì, le forze dell’ordine controllano che vengano rispettati le distanze di sicurezza e il divieto di assembramento, soprattutto negli spazi pubblici all’aperto.

Sono previsti sussidi per coloro che stanno riportando danni economici?

Sì, le imprese possono richiedere prestiti bancari garantiti e utilizzare indennità per lavoro parziale, possono cioè ridurre l’orario di lavoro e far ricorso a queste indennità per coprire una parte dei salari.

Il Governo fa previsioni su quanto durerà questa fase di misure finalizzate al contenimento del virus? Spiega come andranno a scemare? 

Al momento il Consiglio Federale ha prolungato i provvedimenti vigenti fino al 26 aprile 2020, ma non ha fatto previsioni dettagliate a lungo termine su come evolverà la situazione.

Gerarda Monaco

Classe 1995, studentessa universitaria. Il diritto e la politica sono il mio pane quotidiano, la mia croce e delizia, ma (per ora) non campo né di uno né dell'altra. Vi rassicuro: le frasi fatte solo nelle informazioni biografiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Shares