Time Space Existence 2021

Da pochi giorni il Centro Culturale Europeo ospita a Venezia la sua quinta mostra biennale di architettura intitolata Time Space Existence 2021.

La mostra multidisciplinare ospita progetti di 212 architetti, artisti, designer, fotografi, ingegneri, università, urbanisti e professionisti creativi da oltre 51 paesi del mondo, attori che insieme hanno un ruolo cruciale nel dare forma al nostro futuro.

Esplorando i temi principali di Time Space Existence un gruppo eterogeneo di studi di architettura, cittadini urbani, istituzioni accademiche, centri di ricerca e altri professionisti che lavorano in discipline architettoniche e urbane, indaga e si interroga sui temi fondamentali del nostro tempo. La mostra porta alla luce il dialogo tra i pensieri, le idee e le pratiche attuali dell’architettura, della pianificazione e del design nel nostro mondo contemporaneo e immagina il futuro dei nostri ambienti di vita sia come visione futuristica quasi utopica di design architettonico che come rigenerazione degli spazi urbani secondo politiche sostenibili.

Time Space Existence presenta progetti sia completi che in corso d’opera, proposte innovative e sogni utopici di espressioni architettoniche. Attraverso un’ampia selezione di progetti che vanno da opere concettuali, modelli, fotografie, video, sculture, a installazioni site specific, i partecipanti mettono in discussione il nostro rapporto con lo spazio e il tempo, rivisitando nuovi modi di vivere e ripensando l’architettura attraverso una lente più ampia.

La mostra stimola riflessioni ed elimina i confini geografici tra le pratiche; una realtà in cui gli espositori portano la propria cultura, la propria mentalità e le proprie prospettive e visioni di vita a fondersi in un unico luogo: un luogo dove si celebra il dialogo, la diversità e lo scambio. I progetti sono esposti a Palazzo Mora, Palazzo Bembo e Giardini della Marinaressa, trasformando tre contesti storici disusati in vivaci spazi pubblici a Venezia.

Time, Space, Existence 2021 propone quattro flussi tematici topici del nostro mondo contemporaneo che danno forma alla realtà in cui ci muoviamo: Cambiamento Climatico e Città Resilienti, Ambiente Costruito sul Futuro, Persone e Comunità, Materiali Innovativi. I flussi argomentativi portanti si espandono poi per affrontare temi quali le città verdi, l’urbanistica dell’acqua, l’energia verde, il design e l’architettura per il benessere, le tecnologie rivoluzionarie legate ai materiali verdi-riciclati e le nuove tecniche di costruzione ecosostenibili. Altri fulcri argomentativi includono la rigenerazione urbana, il rinnovamento dei siti post-minerari, gli sviluppi urbani e rurali, la conservazione del patrimonio culturale a cui si legano le politiche di inclusività sociale per gli insediamenti umani, i progetti ibridi e le creative cities. Questi flussi tematici sono protagonisti della nostra esistenza presente e futura.

L’avvento del COVID-19 ha trasformato le nostre vita dentro casa, gli spazi pubblici e il modo in cui concepiamo lo spazio e l’interazione spaziale. Molti architetti, stimolati da questi cambiamenti, riflettono su come lo spazio viene rimodellato dalla mente, su come deve essere concepito lo spazio pubblico dopo questa pandemia e su come ristrutturare le città in prima linea nella risposta COVID-19 e in preparazione ad un eventuale futuro avvenimento di simile portata.

La mostra si estende per sei mesi dal 22 maggio al 21 novembre 2021 e oltre alle visite del pubblico prevede un programma ampliato di workshops, dialoghi con gli artisti e gli architetti, conferenze e seminari. Queste iniziative culturali offrono l’opportunità a professionisti, educatori, studenti, architetti e visitatori di dialogare tra loro negli spazi del Centro e di trasformarlo in un luogo per la condivisione delle conoscenze e la collaborazione interdisciplinare. La mostra di livello internazionale è completata inoltre da una vasta offerta di prodotti ed esperienze virtuali: interviste, storie, pubblicazioni e tour virtuali della mostra, promossi attraverso i canali Instagram e Facebook di ECC e il nuovo sito web di Time Space Existence. Ciò consentirà ai visitatori di rimanere aggiornati su mostre, progetti ed eventi per tutta la durata dell’esposizione.

I partecipanti sono chiamati ad approfondire i temi fondamentali dell’evento in relazione alla progettazione dell’ambiente costruito. Time Space Existence è dunque il fulcro di una ricerca a lungo termine in ambito artistico e architettonico per le società del futuro che si plasmano oggi.

Rispondi

Shares