Quando la vergogna non fa parte del tuo vocabolario

Ad Albignasego, provincia di Padova,  nel quartiere Mandriola, l’artista Carolì ha dipinto di azzurro un sottopasso, ci ha disegnato volti di donne e scritto parole di amore per il genere femminile. 

Tre giorni fa qualche idiota ha deturpato il disegno, scrivendo: «Sono tutte troie» e anche «Forza azzurri».
Il secondo messaggio è nel posto sbagliato, mentre per il primo dovrebbe solo vergognarsi. Ma non credo che la vergogna faccia parte del suo vocabolario.

Cecilia Alfier

Impegnata tra libri e scacchi, in movimento tra Padova e Torino, sempre con una forte dose di sarcasmo.

Rispondi

Shares