Torino, la mia città d’adozione da radical chic renziana

Torino è andata a fuoco, cento sfollati. Per fortuna non c’è scappato il morto.

In fondo, è la mia città di adozione e ci tornerò presto. Mi è piaciuto vivere a Porta Palazzo, stare sopra al mercato, anche se non è la zona più facile del mondo.

E poi c’è la scuola Holden, praticamente il tempio dei radical chic renziani. Ecco perché mi ci sentivo tanto bene.

Cecilia Alfier

Impegnata tra libri e scacchi, in movimento tra Padova e Torino, sempre con una forte dose di sarcasmo.

Rispondi

Shares