Il collega Roberto Monaco suggeriva di ispirarci alla Spagna per il processo di riforme da essa intrapreso, ma c’è un’altra cosa che fa di quel paese un modello da imitare: dimostrandosi saggi, gli spagnoli, a nome di re Felipe VI, hanno dato il 13 ottobre un’onorificenza a Raffaella Carrà, che diventerà Dama al Merito Civile. Qui in Italia siamo indietro, Raffaella si sente “una milite ignota”.

Di Cecilia Alfier

Impegnata tra libri e scacchi, in movimento tra Padova e Torino, sempre con una forte dose di sarcasmo.

La Voce che Stecca