Maria Antonietta l’Austriaca e Sarcasmo da Rotterdam: la coppia perfetta, separata da quasi tre secoli

Forse dovevo parlarvi della crisi di Governo, ma è abbastanza noioso e inutile. Inoltre, nel Regno di Sarcasmo le crisi politiche non esistono. Quindi vi racconto della donna che sarebbe un sogno che prendesse le redini del Paese: no, non Giorgia Meloni, ma Maria Antonietta, che certamente ha dei capelli più belli e idee più progressiste. La verità mainstream dice che è morta nel 1793, ma tutti sanno che intervenne Mattarella e respinse la ghigliottina. E pensare che ora c’è gente che si sottopone volontariamente alla ghigliottina, all’ora di cena, in TV.

Naturalmente la suddita Marianna l’ha raccontata male la storia. A quattordici anni i genitori hanno esentato Maria Antonia Guidobalda Perita Per Aria, in arte l’Austriaca, dal peso di trovarsi un fidanzatino. Tante grazie, mammina. Se lasci una quattordicenne affrontare da sola le prime sofferenze amorose è un vero disastro. Invece Maria, obbedendo alla volontà dei genitori, ebbe un felicissimo matrimonio d’Amore con un Luigi di cui onestamente abbiamo perso il numero. Comunque quattordici anni è l’età giusta per sposarsi, se vivi in Game of Thrones o in un film di Federico Moccia. Maria e Luigi ennesimo si sposarono per salvare l’Alsazia e la Lorena. Che è una buona scusa da usare per convincere il vostro compagno a onorare il suo impegno: Dobbiamo sposarci o perderemo l’Alsazia.

Quanti matrimoni e proiettili sprecati per ‘sti quattro ettari

In Francia tutti amavano Maria Antonietta, in particolare la sua testa. Amavano la sua testa talmente tanto che non sopportavano che rimanesse attaccata alle spalle. Non parlavano, appunto, alle sue spalle, semmai delle sue spalle. E dicevano solamente quanto fosse bella e fashion. Ma un giorno qualcuno disse che Maria aveva consigliato al marito d’indossare i sandali con i calzini, quindi venne accusata di alto tradimento. Questo portò alla morte dell’ancien régime, ma purtroppo non dei sandali con i calzini. Per fortuna intervenne il nostro Segione, che ora tiene Maria nel freezer in attesa di scongelarla a breve.

Di Cecilia Alfier

Impegnata tra libri e scacchi, in movimento tra Padova e Torino, sempre con una forte dose di sarcasmo.

La Voce che Stecca