La settimana è cominciata con l’annuncio della morte di Fabrizio Frizzi. Non mi vergogno a dire che ho pianto. Era una voce famigliare, che entrava in casa mia ogni giorno. Era anche la voce del cow boy giocattolo Woody, rimasto ora senza parole. Buona Pasqua, Fabrizio. Gesù ci ha fatto un bel pesce d’aprile quest’anno.

Di Cecilia Alfier

Impegnata tra libri e scacchi, in movimento tra Padova e Torino, sempre con una forte dose di sarcasmo.

La Voce che Stecca