This is an album!
What a Funk?!
IndieBox Music @ 360° / Self Distribuzione S.p.A. – 2016

what-a-funk-this-is-an-album-480x480

«This is an Album!» è l’ultima fatica del gruppo «What a Funk?!», con cui la band emiliana ha inaugurato una nuova fase della sua produzione artistica, basata sul future-funk che oggi è di tendenza in America. Dopo la folgorazione avvenuta ascoltando i «The Floozies», dopo le jam sessions nei locali americani e l’incontro con il trombonista Joe Bowie, leader dei «Defunkt», storica band jazz punk newyorkese, nasce questo cd con cui i WAF si candidano per diventare i primi artefici del future-funk a livello nazionale. Le canzoni sono nate da un «delirio creativo», da improvvisazioni estreme, con cui hanno introdotto l’elettronica nei pezzi ma senza usare basi: «alla vecchia maniera», con gli strumenti, anche se suonano il basso come una batteria, la chitarra come un basso e la batteria come una voce.
Tra i 13 brani, tre sono stati estratti come singoli e sono in rotazione su Rock TV: sono Ciao!, Draw It On The Wall e Kings of Funk.
Draw It On The Wall è un omaggio ai fan che da anni li sostengono e che hanno contribuito alla realizzazione del disco, nato tramite crowdfunding. I WAF descrivono la canzone come «un pezzo liberatorio e un’esortazione a fare, a scrivere, a condividere senza condizionamenti la propria arte. È un tributo a tutte le forme di espressione e alla libertà di espressione stessa». Kings of Funk è un pezzo interessante, psichedelico, in cui il gruppo omaggia i grandi del genere e le sue fonti d’ispirazione. Il videoclip è bizzarro e divertente, come ci si aspetterebbe dai WAF, che hanno dato vita a un disco originale e coinvolgente.

Di La Voce che Stecca

Articoli non firmati o scritti da persone esterne al blog

La Voce che Stecca