Organizzare un Trekking Tour a Cavallo non è una passeggiata. Pertanto eccovi tre consigli utili che potrebbero darvi un’idea di com’è passeggiare, come un nobile cavaliere, facendo schiattare d’invidia anche l’amico che ha la Stelvio del papi.

Esperienza equestre

Innanzitutto è bene capire se siete alle prime armi, oppure se siete esperti cavalieri. Se pensate che andare a cavallo è come andare in moto, oppure in bicicletta, vi sbagliate di grosso.

Il cavallo è un animale pensate e parecchio intelligente, oltre che acuto e con un proprio carattere. Insomma, di solito non partecipa ai convegni dei terrapiattisti.

Dovrete fare amicizia con un animale capace a sua volta di fare intuizioni su di voi. Saprà cosa avete fatto la sera prima e vi giudicherà, nel caso abbiate bevuto una birra piccola. Immorali.

Una passeggiata che dura nel tempo

Fare trekking equivale a vivere in modo naturale e a contatto diretto i luoghi. Borghi, spiagge, boschi e vigneti possono essere esplorati in maniera del tutto diversa, assieme a un compagno a emissione zero.

Un consiglio che ci sentiamo di darvi è quello di regalare quest’esperienza, se siete a corto d’idee, oppure se conoscete cari o amici amanti dell’avventura, natura o turismo. Un po’ perché permette di conoscere un modo alternativo di vivere un posto. Ma soprattutto perché è un’esperienza che rimane impressa nel cuore.

Fidarsi è bene, ma se ti affidi ai professionisti è meglio

Lo abbiamo detto all’inizio: organizzare un trekking tour a cavallo non’è una passeggiata. Non ci stancheremo mai di dirvi che in rami come questo la professionalità è tutto, o comunque una gran parte del successo del vostro divertimento.

Chi vi propone un servizio di questo tipo, deve possedere requisiti e carte in regola. Su tutte ne citiamo alcune: Un istruttore che si propone guida, deve essere iscritto alla Fitetrec (Federazione Italiana Turismo Equestre e Trec), deve anche essere Istruttore con Specializzazione Equestre (A.C.E.). Inoltre viene richiesto anche il conseguimento del patentino F.I.S.E. Questo genere di attività non si improvvisano. Siamo i primi a raccomandarvi esperienze e viaggi fuori dal comune, ma il rapporto di fiducia è una cosa seria, la vostra sicurezza pure.

Insomma, il vostro divertimento è una cosa seria.

Di Federico Garau

Laureato in Storia del Costume, lavoro nel settore turistico da oramai un decennio. Gioco a Rugby e sono pur sempre un romanticone. Co-creator di Hero Friend.

La Voce che Stecca